Ordinamento



Impostazioni del filtro





Impostazioni di visualizzazione




Magdalena Cichon

  1987
   •   Arte contemporanea
27 Lavori trovati  •  ID: #61785
Preferiamo scene figurative in grandi formati, tra cui rappresentazioni di animali e paesaggi. I motivi appaiono ed eludono. Il momento in cui una scena potrebbe essere nominata non si verifica quasi mai - invece, transizioni, sovrapposizioni, rinforzi con punti colorati, elementi geometrici, disegni, micro-immagini. Colori screpolati, molti dei quali brillano nuovamente in modo aggressivo, principalmente acrilico, ma integrati da altri componenti del materiale. Smaltatura, diluizione, viscosità, formazione di grumi in alcuni punti. Elementi grafici fatti di gesso, carboncino e altri pastelli.
Dopo la visione d'insieme, ti avvicini a uno schermo e scorgi una complessa struttura di livelli che rivela solo temporaneamente la parte anteriore e posteriore, una sopra e una sotto. Un'altra scoperta è immediatamente accanto ad essa. A questo proposito, la pittura presenta in realtà le caratteristiche principali dell'arte gestuale-informale, ma non è nemmeno la scoperta finale. In questo conglomerato di espressioni di varia natura, le figure si intrecciano ancora e ancora, chiaramente delineate linearmente, raramente completamente, spesso come un frammento, perché anch'esse fanno parte di questo cosmo di progettazione fluente, esplorante, intrecciata. Le singole parti del corpo sono modellate dagli antichi maestri e poi si fondono in paesaggi non rappresentativi con questo rilievo pittorico raffigurato. Ma come un motivo di base che viene sempre ascoltato più e più volte, queste eruzioni apparentemente incontrollate di forme, prevalgono i disegni più precisi, i contorni chiari e distinti, le associazioni ai concetti di figura potente e virtuosa del tardo Rinascimento e del Manierismo evocano, ma immediatamente li sfocano di nuovo.
Questo è un principio fondamentale del metodo di progettazione di Magdalena Cichon. Non offre formulazioni definitive né a se stesso né allo spettatore. Nuove costellazioni tra colore, forma e struttura emergono costantemente. Come spettatori, ci rendiamo rapidamente conto di non avere diritto a un riconoscimento affidabile o a una lettura chiara. Anche il lavoro di Magdalena Cichon si basa sull'imprevedibile, inaspettato. La sua strategia si basa sul potenziale di emergenza accidentale e sui suoi interventi pianificati, le sue risposte visive a questi requisiti. È il campo di tensione tra il caso e l'intenzione da cui le sue immagini traggono forza. Magdalena Cichon non disegna la forma e il contorno dei corpi secondo un modello, ma ha interiorizzato queste formule anatomiche attraverso un lungo studio, in modo che siano diventate l'idea di un quadro, il fondo di forme, che poi, cedendo ripetutamente al caso, apre il terreno nell'atto pittorico. Lo descrive come un processo che si svolge "dalla mano", "senza una deviazione attraverso la testa", che osserva come un estraneo, per poi reagire in un momento decisivo a questo prodotto di esperienza artistica e azione inconscia ,

André Breton ha capito l'attività dell'artista meno come inventare e immaginare che come trovare, innescare ed esporre e ha derivato un "automatismo psichico" come un ideale artistico, anche se supponendo che il "vero" corso del pensiero senza alcun controllo del Essere in grado di rintracciare la ragione. L'obiettivo del surrealismo era quello di essere in grado di rappresentare una totalità illimitata della realtà. Questa era ovviamente un'utopia: il messaggio rimane sempre un frammento di un intero, parte del grande continuum, perché è inevitabilmente isolamento, selezione da un contesto inclusivo.
Magdalena Cichon non soccombe nemmeno a questa illusione: è pienamente consapevole di questa limitazione, di questa condizione e della rende un metodo, perché la riflessione è una caratteristica essenziale del suo lavoro.

www.magdalena-cichon.de
Testo: Angelika Steinmetz-Oppelland, 2017
Foto: Joachim Blobel
© Meisterdrucke


Magdalena Cichon
 
2015 |

selezionare

Magdalena Cichon
 
2014 |

selezionare

Magdalena Cichon
 
2016 |

selezionare

Magdalena Cichon
 
2011 |

selezionare

Magdalena Cichon
 
2018 |

selezionare

Magdalena Cichon
 
2010 |

selezionare

Magdalena Cichon
 
2013 |

selezionare

Magdalena Cichon
 
2017 |

selezionare

Magdalena Cichon
 
2013 |

selezionare

Magdalena Cichon
 
2011 |

selezionare

Magdalena Cichon
Fichten
2016 |

selezionare

Magdalena Cichon
 
2018 |

selezionare

Magdalena Cichon
 
2013 |

selezionare

Magdalena Cichon
 
2014 |

selezionare

Magdalena Cichon
 
2010 |

selezionare

Magdalena Cichon
 
2016 |

selezionare

Magdalena Cichon
Löwe
2016 |

selezionare

Magdalena Cichon
Mangroven
2016 |

selezionare

Magdalena Cichon
 
2013 |

selezionare

Magdalena Cichon
 
2012 |

selezionare

Magdalena Cichon
 
2014 |

selezionare

Magdalena Cichon
 
2014 |

selezionare

Magdalena Cichon
Apfelbaum
2016 |

selezionare

Magdalena Cichon
 
2015 |

selezionare

Magdalena Cichon
Fedya
2016 |

selezionare

Magdalena Cichon
Roland und Ulrich
2012 |

selezionare

Magdalena Cichon
Tiger
2016 |

selezionare

Pagina 1 / 1




Partner Logos

Kunsthistorisches Museum Wien      Kaiser Franz Joseph      Albertina

Meisterdrucke Logo long
Hausergasse 25 · 9500 Villach, Austria
+43 4242 25574 · office@meisterdrucke.com
Partner Logos

               

Magdalena Cichon (AT) Magdalena Cichon (DE) Magdalena Cichon (CH) Magdalena Cichon (GB) Magdalena Cichon (US) Magdalena Cichon (FR) Magdalena Cichon (NL) Magdalena Cichon (ES) Magdalena Cichon (RU) Magdalena Cichon (HI) Magdalena Cichon (ZH) Magdalena Cichon (PT) Magdalena Cichon (JP) Magdalena Cichon (AE)


(c) 2020 meisterdrucke.it